Lievitati/ Recake

Laugenbrot

La prima ricetta Re-Cake 2.0 di quest’anno è stato un successone.
Non li avevo mai preparati i laugenbrot, piccoli panini soffici, dalla crosticina croccante al sapore di pretzel, appena usciti dal forno si sono volatilizzati.
La ricetta è molto semplice e veloce, vi consiglio di mangiarli tiepidi potete farcirli con quel che più vi piace, sia salato che dolce.

Ricetta tratta dal blog As Easy As Apple Pie e riadattata per Re-Cake 2.0

INGREDIENTI per circa 20 pz da 35 g
Per l’impasto
500 g farina
270 g acqua
5 g lievito di birra disidratato – io 3 g di lievito di birra disidratato-
1 cucchiaino e ½ di zucchero
30 g burro a t ambiente
10 g sale

Per la bollitura
1 l di acqua
8 cucchiaini bicarbonato
2 cucchiaini sale

Per la finitura
fior di sale
semi di sesamo o papavero
2 cucchiaini sale

Procediamo
Mettete nella ciotola della planetaria (se la usate, altrimenti impastate a mano) 150 g di farina presi dal totale, l’acqua, lo zucchero e il lievito. Impastate brevemente, coprite con la pellicola e fate lievitare per 30 minuti.
A questo punto aggiungete la farina restante, il burro, il sale e impastate fino ad ottenere un impasto liscio. Formate una palla, coprite l’impasto con pellicola e mettetelo a lievitare per 30 minuti.
Dividete l’impasto in 20-22 pezzi (più o meno del peso di 35 grammi) e *pirlateli in modo da ottenere delle palline. Lasciatele riposare per 10 minuti.
Nel frattempo, portate ad ebollizione in una casseruola l’acqua con il sale e il bicarbonato.
Immergete pochi panini alla volta nell’acqua in ebollizione e bollite per 30 secondi. Rimuovete i panini con una schiumarola ed appoggiateli su una teglia rivestita di carta forno.
Cospargete i panini con il sale, i semi di sesamo o papavero.
Preriscaldate il forno a 200 °C.
Utilizzando un coltello molto affilato, effettuate due tagli sulla superficie di ciascun panino.
Infornate e cuocete per 15 minuti o finché i panini non saranno ben dorati.
Servite i pretzel buns tiepidi.

*pirlatura è la tecnica per dare la forma sferica all’impasto, facendo roteare velocemente una porzione di impasto tra le mani e il piano di lavoro.

Buon assaggio!