Cioccolato/ Dolci

Alligator Cake

Dal 🎩 di Alessandra Van Pelt Gennaro non poteva far capolino un tenero, morbidoso, pelosetto 🐇 ma bensì al suo AbrAcAdAbrA ecco spuntare un tenero, profumato, pungente….. 🐊 Alligator cake!
“Una quattro quarti al cacao ALLIGATOR con una tazzina di caffè” ed arancia, che deve il suo nome al T9 switchato in lingua inglese.
Dalla consistenza morbida, leggera ed umida, fondente all’assaggio, dal sapore intenso del cacao misto al caffé e dalla freschezza dell’arancia è un dolce da provare almeno una volta e piacerà a grandi e piccini.
Unico accorgimento: NON DOVETE ASSAGGIARE l’impasto prima della cottura, non vi staccherete più dalla ciotola !
È ideale da mangiare in qualsiasi momento della giornata, crea dipendenza e tanta felicità 😊

Vi trascrivo la ricetta di Alessandra che trovate sul blog An old fashioned lady.

INGREDIENTI
-per uno stampo da 20 cm (torta ad un solo strato)
175 di burro morbido a T ambiente
175 g di zucchero semolato
3 uova
1 tazzina di caffe’
la scorza e il succo di una arancia non trattata
175 g di farina
70 g di cacao amaro
1 cucchiaino colmo di lievito per dolci

-per due stampi da 20 cm (torta a due strati)
225 di burro morbido
225 g di zucchero semolato
4 uova
1 tazzina di caffè colma
la scorza e il succo di una arancia non trattata
225 g di farina
80 g di cacao amaro
2 cucchiaini di lievito per dolci

Procediamo 

per la torta ad uno strato

Accendete il forno a 180 °C statico, con il mio a 150°C.
Montate bene con le fruste elettriche burro e zucchero, fino a quando i granelli dello zucchero non si sentiranno piu’ sotto le fruste (piu’ o meno).
Incorporate le uova, uno alla volta, sempre montando.
Aggiungete il caffe’, il succo e la scorza dell’arancia, montando a bassa velocita’.
Setacciate farina, cacao e lievito e uniteli al composto.
Amalgamate bene il tutto usando anche una spatola.
Versate il composto nello stampo, precedentemente imburrato e infarinato, battetelo leggermente sul piano di lavoro per livellarne la superficie ed eliminare eventuali bolle d’aria e infornare, dai 20 ai 30 minuti (dipende dai forni): l’importante ‘e non cuocere troppo la torta. Alla prova-stecchino, lo stuzzicadenti dovra’ risultare senza residui di impasto, ma umido.
Sfornate, lasciate intiepidire per una decina di minuti, poi sformate su una gratella e lasciate raffreddare completamente.

per la torta a due strati

Seguite il procedimento precedente, ed alla fine suddividete il composto in due stampi, precedentemente imburrati e infarinati e procedete come descritto nella ricetta precedente.
Di solito, nei normali forni domestici, due stampi del diametro di 20 cm ciascuno riescono a stare sullo stesso livello: quindi potete farli cuocere contemporaneamente, con la stessa distribuzione di calore.
Se non fosse cosi, e’ meglio fare due cotture separate: intanto sono brevi e il lievito e’ poco.

Tocco finale una bella GLASSATURA.

Tre proposte.
Glassa a specchio di Elisa Baker.
Ganache alla panna acida di Nigella Lawson.
Ganache al cioccolato fondente aromatizzata al caffè (io ho preparato questa)

Glassa a specchio 

Si può fare al microonde o a bagnomaria.

90 g di cioccolato fondente di ottima qualita’
30 g di burro
2 cucchiai di glucosio
2 cucchiai acqua calda

Fate sciogliere cioccolato, burro e glucosio tutto per bene a bagnomaria, poi mescolate per amalgamare

tutti gli ingredienti fra di loro.
Aggiungete due cucchiai di acqua calda, incorporandoli alla glassa sempre mescolando.
Mettete un foglio di carta da forno sul piano di lavoro e disponetevi sopra la griglia con la torta.
Fate colare la glassa, lentamente, solo al centro della torta: vedrete che, poco alla volta, si allargherà coprendola tutta, in una distesa liscia, senza bisogno di spatolature. Solo alla fine, rifinite i bordi con una spatola.
Potete raccogliere la glassa che e’ colata sulla carta forno e farla di nuovo colare sulla torta oppure metterla da parte per altre preparazioni, oppure mangiarvela col dito 😜

Ganache alla panna acida (Nigella Lawson)

175 g di cioccolato fondente
75 g di burro
Fateli sciogliere a bagnomaria. Mescolate bene.
Poi aggiungete, in questo ordine
1 cucchiaio di corn syrup ( il miele è perfetto come sostituto- o il golden syrup, se lo avete)
1 cucchiaio di estratto di vaniglia
125 g di panna acida
Mescolate bene, sempre sul fuoco, a calore molto moderato. Gli ingredienti devono sciogliersi in una massa omogena.
In ultimo, incorporate 300 g di zucchero a velo.
Togliete la glassa dal fuoco e montatela con le fruste elettriche fino a completo raffreddamento. Dovrete ottenere un composto molto spumoso.
Spalmatene 1/3 sulla superficie di una torta, sovrapponete la seconda e coprite tutto quanto con il resto della glassa, spatolandola bene anche sui lati.
Tenete in frigo fino a mezz’ora prima di servire.

Ganache al cioccolato fondente aromatizzata al caffè

220 ml panna fresca
300 g cioccolato fondente
1 cucchiaino colmo caffè solubile

Versate la panna e il cucchiaino colmo di caffè solubile in una casseruola.
Scaldate la panna e spegnete il fuoco appena vedete che la panna inizia a bollire a contatto con il bordo della pentola.
Incorporate il cioccolato fondente e mescolate lentamente finché non otterrete un composto omogeneo.
Mettete la torta su una gratella che poggia su un foglio di carta forno.
Versate la ganache al centro della torta e pian piano vedrete che allargandosi la ricoprirà tutta.
La ganache colata sulla carta forno potete riutilizzarla o consumarla come preferite.

Per decorare ulteriormente la torta ho preparato delle scaglie di cioccolata tipiche della schiena degli alligatori.
Ho sciolto la cioccolata nel forno a microonde e utilizzando un cornetto ho creato le scaglie su un foglio di carta forno che poi ho riposto in frigorifero per farle rapprendere.
Decorate ogni fetta di torta con le scaglie.

Buon assaggio! 😊

  

 

You Might Also Like

6 Comments

  • Reply
    cecilia
    21/02/2017 at 18:44

    Anche tu come Alessandra sei veramente una Girl with ideas! Ma come fate??? Invidia massima!

    • Reply
      Silvia Zanetti
      21/02/2017 at 21:37

      Cecilia ti ringrazio sei troppo carina 🙂

  • Reply
    sabrina fattorini
    21/02/2017 at 20:40

    Ma carino il tuo blog Silvia!!! Questa torta è bellissima, anche nella decorazione!!! Brava, brava, brava!

    • Reply
      Silvia Zanetti
      21/02/2017 at 21:35

      Tutto ancora molto work in progress, grazie !

  • Reply
    Veronica
    24/02/2017 at 11:08

    Questa la faccio e dopo Il pollo ci vuole cioccolato

    • Reply
      Silvia Zanetti
      25/02/2017 at 13:35

      assolutamente vero! 🙂

    Leave a Reply