Seppie ed asparagi affogati nella birra

E’ da un pò che mi frullava per la testa l’idea di cucinare pietanze con la birra e complice un corso sulla cottura con la birra, al quale ho partecipato un paio di mesi fa, mi sono lanciata in quello che era solo una vaga idea.

Le birre come i vini hanno aromaticità ben differenti e particolari a seconda di quale, come e quanto luppolo è stato aggiunto durante il processo di bollitura. Di per sè, tutte le birre anche le più floreali, agrumate e delicate hanno un retrogusto leggermente amarotico che richiama, secondo me, perfettamente il sapore dell’asparago. 
Abitando in Veneto ho la fortuna di poter andare direttamente dal produttore ad acquistare questo fantastico germoglio, assai versatile in cucina che si presta a molte preparazioni appetitose.

La ricetta che vi propongo è frutto di un bel pò di prove e bevute, per capire quale fosse la birra più idonea nell’ abbinamento con pesce ed asparagi e la scelta è ricaduta su una Golden Ale “Portello” del Birrificio Antoniano di Padova.  La birra “Portello” è una birra ambrata dolciastra e speziata con sentori di coriandolo, chiodi di garofano e bucce d’arancia.

La particolarità di questo piatto è racchiuso nell’equilibrio dei sapori tra gli ingredienti che si amalgamano perfettamente l’un con l’altro senza prevaricare, regalando profumi e aromi particolari, infatti la birra dona alle seppie un leggero retrogusto dolciastro per la presenza del malto a differenza di quando si utilizza il vino che infonde note più aspre e marcate.

INGREDIENTI 

1 kg seppie fresche pulite e senza il nero
200 g asparagi bianchi mondati
200 g asparagi verdi mondati
180 g birra Golden Ale “Portello” Birrificio Antoniana
50 g scalogno
50 g olio evo
1 filetto d’acciuga sott’olio
1 spicchio d’aglio piccolo tritato
sale
pepe
peperoncino fresco facoltativo

Procediamo

Tagliate le seppie a strisce di media grandezza.
Per pulire gli asparagi dovete eliminarne la parte finale e pelarli con un pela patate per 2/3 partendo dal fondo, per ottenere 250 g di asparagi puliti tra bianchi e verdi, poi tagliarli in 5 pezzi lasciando da parte le ultime due estremità con le punte. Sciacquateli con cura.
Tritate lo scalogno e l’aglio e versateli in una pentola dai bordi alti con l’olio, l’acciuga a pezzetti e i gambi degli asparagi.
Fate appassire e quando l’acciuga si sarà sciolta versate le seppie. Salate e pepate.
Da questo momento comincia la cottura del pesce. Calcolando che le seppie cuociono in circa 35/40 minuti, attivate il timer che suoni quando mancano 10 minuti a fine cottura.
Dopo circa 6/7 minuti le seppie rilasceranno la loro acqua e quindi sfumate con la birra.
Fate cuocere a fuoco dolce mescolando di tanto in tanto. Durante la cottura l’asparago tenderà a sfaldarsi, quindi per dare una nota croccante al piatto quando suonerà il timer dovrete aggiungere alle seppie le parti degli asparagi tenute da parte che a fine cottura saranno al dente. Aggiustate di sale e pepe.

Buon assaggio 🙂

  

 

Oggi nel Calendario del Cibo italiano è la giornata nazionale dell’ asparago e questo è il mio contributo.

COSA NE PENSI ?